“Per non dimenticare l’Artista della Felicità”

|




Ad un anno dalla sua prematura scomparsa, Grotte ricorda Rino Arnone, il fotografo cameraman che ha raccontato i momenti più belli di intere generazioni. Le sue foto in mostra alla Biblioteca comunale.

Rino Arnone

Rino Arnone

Grotte non dimentica Rino Arnone, il fotografo Cameraman improvvisamente scomparso lo scorso anno a soli 44 anni. Era il 17 giugno del 2013 e la notizia della morte, assolutamente inaspettata, di Rino lasciò impietrito un intero paese, che incredulo si chiedeva come sia possibile morire per la puntura di un’ape. Rino, per via della sua attività, era molto conosciuto e stimato anche fuori. Non poteva essere diversamente. Tutti negli anni avevano imparato ad apprezzare la sua grande professionalità, che si accompagnava ad una passione per la fotografia che si portava dietro già da piccolo,  e ad un garbo che ne faceva indiscutibilmente un gran signore.

Un anno fa il nostro giornale, nel ricordarlo, ha definito Rino Arnone “L’artista della felicità”, spiegando che era sicuramente la definizione più adeguata per un fotografo e un cameraman come lui che attraverso le sue foto e le sue immagini aveva raccontato i momenti più belli e gioiosi di intere generazioni. Ma Rino, negli anni, ha anche raccontato con grande amore il suo paese immortalandone nelle sue foto le tradizioni religiose più belle e sentite, come la Pasqua, e gli eventi più importanti.

E Grotte non ha dimenticato il suo “Artista della Felicità”. Domani, nell’anniversario della sua scomparsa, presso la Biblioteca comunale sarà inaugurata una mostra delle sue foto. L’inziativa, voluta da Michele Morreale, ha trovato subito il consenso dell’amministrazione comunale. L’inaugurazione della mostra è prevista per le 19, alla presenza della signora Marcella Vizzini, la moglie di Rino, del sindaco di Grotte, Paolo Fantauzzo, dell’assessore alla Cultura, Angelo Collura  e di altri amministratori. Sarà l’arciprete don Giovanni Castronovo a benedire l’esposizione.

Il programma prevede anche un recital dei giovani: Fiammetta Lombardo, Alex Mancuso ed Ilaria Polifemo, leggeranno delle poesie che si ispirano al tema della felicità. Un altro significativo contributo sarà anche dato dal cantante Ausilio Polifemo.

Grotte, dunque, non dimentica Rino, che domani, più che mai, tornerà a rivivere, grazie alle sue foto, nel ricordo di tutti, con la forza della sua arte e del suo indimenticabile sorriso.

IN ANTEPRIMA ALCUNE FOTO DI RINO ARNONE CHE SARANNO ESPOSTE NELLA MOSTRA A LUI DEDICATA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *