“Orti e Giardini Urbani” per riscoprire la coltivazione della terra in città

|




Convegno a Ribera con circa 500 professionisti. Casa, città, natura ed agricoltura sono stati al centro di un dibattito che, in più sessioni, ha impegnato centinaia di tecnici agrigentini.

Tre Convegno Ribera Orti e Giardini Urbani

Un importante incontro, che ha registrato la presenza complessiva di circa 500 professionisti dell’Agrigentino, si è tenuto a Ribera sul tema degli “Orti e Giardini Urbani”.

L’evento è stato organizzato dagli Ordini e Collegi professionali di Architetti, Agronomi, Ingegneri, Geometri e Periti industriali, con il patrocinio della Condotta Slow Food ‘Valle Verdura-Ribera’, del Lions Club e dell’Aipin (Associazione Italiana per l’Ingegneria Naturalistica), nell’ambito del ‘Pizza Fest ‘organizzato dal Comune di Ribera.

Sono intervenuti Agnese Sinagra, paesaggista, Martino Ragusa, scrittore e critico di gastronomia, il naturalista Gianluigi Pirrera, l’urbanista Giuseppe Scalora e l’agronomo Guido Bissanti.

Due-Convegno Ribera Orti e Giardini Urbani

La manifestazione è stata condotta da Giuseppe Mazzotta, che ha stimolato il dibattito a cui hanno partecipato il presidente del Lions Club, Enzo Sarullo, il sindaco di Ribera, Carmelo Pace, la fiduciaria di Slow Food, Angela Matina, il consigliere dei Periti industriali, Nino Puntillo, il presidente degli Agronomi forestali, Germano Boccadutri, e quello degli Architetti ppc, Massimiliano Trapani. L’imprenditrice agronoma Marilù Monte ha presentato in anteprima l’ultima sua pubblicazione dal titolo “Il sole a tavola”.

Uno Convegno Ribera Orti e Giardini Urbani

Il seminario è stato di grande interesse per un tema che riscopre la coltivazione della terra in città, con benefici per la salute, la qualità dei prodotti, il recupero sociale e del territorio urbano.

Nelle foto alcuni momenti del convegno.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *