Migrazione, Firetto: “Una tragedia senza fine”

|




Il sindaco di Porto Empedocle commenta con dolore e amarezza l’arrivo in porto dei cadaveri di altri due migranti recuperati in mare.

Lillo Firetto

Lillo Firetto

Porto Empedocle, 4 agosto. E’ giunto in porto il  pattugliatore d’altura “ Peluso “  della Guardia Costiera, con a bordo i cadaveri di due migranti recuperati in mare aperto a circa 50 miglia a nord delle coste libiche a seguito del naufragio di una imbarcazione.

“Continuiamo ancora il pietoso rituale nella banchina del porto. – Ha commentato il sindaco di Porto Empedocle, Lillo Firetto all’arrivo delle salme. –  A volte il mare africano restituisce i poveri resti. Sogni spezzati. Sono oltre ventimila gli uomini, donne e bambini inghiottiti dal Mediterraneo. Una tragedia senza fine!”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *