Messana: ecco i primi nomi

|




Inizia a prendere forma la lista per il consiglio comunale. In forse la partecipazione del Nuovo centrodestra alla coalizione. Nei prossimi giorni la presentazione del simbolo e della squadra di assessori

da sinistra Marcello Tufarulo, Emilio Messana, Morena Mattina, Giuseppe Guagliano, Gianluca Di Marco, Marilena Piscopo, Salvatore Maniglia, Sergio Pagliaro

da sinistra Marcello Tufarulo, Emilio Messana, Morena Mattina, Giuseppe Guagliano, Gianluca Di Marco, Marilena Piscopo, Salvatore Maniglia, Sergio Pagliaro

Dopo qualche giorno e un paio di notti di serrate trattative sembra prendere forma la lista che sosterrà l’avvocato Emilio Messana, ex segretario provinciale del Pd, alle prossime amministrative. Superate le polemiche della prima ora, pur con qualche rinuncia personale e, probabilmente, il sacrificio del Nuovo centrodestra di Carmelo Collura, filtrano i primi nomi.

Il Pd dovrebbe esprimere il maggior numero di candidati. Dovrebbero essere della partita Giuseppe Guagliano e Morena Mattina – candidata alle primarie poi sfumate – per l’area Renzi; Salvatore Maniglia, fratello del segretario del circolo cittadino; un altro candidato in quota Pd dovrebbe essere espresso dal gruppo degli ex repubblicani guidati da Salvatore Chiarelli. Dovrebbero essere della partita anche Pietro Curto ed Ivana Mantione per l’area vicina all’assessore regionale Nelli Scilabra. L’Udc sarebbe presente con la candidatura di Sergio Pagliaro, consigliere uscente e la giovane Carmelisa Gagliardo.

Per i socialisti dovrebbe scendere in campo Gianluca Di Marco. Probabili candidati anche Marcello TufaruloGiuseppe Spalanca e Marilena Piscopo.

 

Altri articoli della stessa

One Response to Messana: ecco i primi nomi

  1. giuseppe spalanca Rispondi

    19 aprile 2014 a 14:49

    Tengo a precisare, che la mia adesione a sostegno del candidato Sindaco Messana non è certa, ma è legata alla conoscenza del programma politico, che abbia come obbiettivo il buon governo del paese fuori da logiche di partito. Preciso inoltre, di non aver partecipato a nessuna riunione della coalizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *