Maniglia: “Messana non è il candidato del Pd. Dobbiamo ancora decidere”

|




Il segretario del Pd di Racalmuto, Vincenzo Maniglia, smentisce che Emilio Messana sia il candidato scelto dal Pd per la corsa a sindaco. “Stiamo ancora  lavorando alla costruzione di una coalizione”.

Il Pd smentisce che Emilio Messana sia candidato a sindaco di Racalmuto. In una nota, il segretario del Pd racalmutese, Vincenzo Maniglia maniglia1dichiara:  “Quanto affermato nell’articolo del vostro giornale, dal titolo Il Pd ha deciso. Per il sindaco di Racalmuto punta su Emilio Messana non corrisponde a verità. Come Segretario del Partito Democratico tengo a precisare una volta per tutte che le  continue riunioni del PD con movimenti politici e partiti, presenti nel nostro comune, hanno come obiettivo la responsabile formazione di una ampia coalizione in grado di affrontare con serietà e compattezza la gravosa situazione del Comune di Racalmuto e  pertanto la scelta del candidato Sindaco attiene alla costruenda coalizione che saprà individuare la persona giusta e la squadra da sottoporre al giudizio elettorale. Avremo modo di comunicare al giornale le ragioni della coalizione ed i motivi per cui si sono scelte le persone da candidare sia perché riteniamo indispensabile il ruolo d’informazione svolto da Malgrado Tutto e sia perché tutti dobbiamo contribuire alla ripresa del nostro paese”.

Altri articoli della stessa

One Response to Maniglia: “Messana non è il candidato del Pd. Dobbiamo ancora decidere”

  1. Calogero Taverna Rispondi

    23 marzo 2014 a 23:25

    Mamma mia, mi sono tutto spaventato. Abbiamo un nuovo dittatore a Racalmuto. Cara stampa non dar notizie se non ti passano la velina come ai tempi della Stefani. Signor segretario provinciale del PD vuole acclarare come è stato eletto questo signore a segretario comunale. Dopo la risibile unanimità oltre il numero dei voti al PD dobbiamo ora avere la beffa del niet manigliano? Malgrado Tutto è sempre bene informato. Qualcuno alla casa del Popolo non gradisce e smentisce? In che mani è caduto questo mio glorioso PD! Si abbia almeno il pudore del silenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *