Licata, sfiduciato il sindaco Angelo Cambiano

|




La mozione di sfiducia è stata approvata con 21 voti a favore e 8 contrari. 

Angelo Cambiano

Angelo Cambiano non è più il sindaco di Licata. Il Consiglio comunale ha infatti approvato la mozione di sfiducia che era stata presentata contro di lui con 21 voti favorevoli e 8 contrari.

“E’ una mozione di sfiducia che affosserà la città-ha detto tra l’altro nel suo intervento il sindaco-una mozione che lancia il messaggio che un sindaco è stato sfiduciato per le demolizioni… Ringrazio quanti hanno creduto in me e mi hanno sostenuto nei due anni di governo. E ringrazio anche quanti hanno lavorato non per la città ma per la sfiducia già dal giorno dopo le elezioni: anche loro mi hanno indotto a lavorare sempre di più per il bene della città a cui auguro di avere un giorno una politica degna che non sia divisa tra vincitori o di vinti ma di persone che sappiano lavorare fianco a fianco a servizio della città e non servendosi di essa. È stato difficile essere sindaco di una città tanto problematica ma è stato al contempo un vero onore per me. Io e la mia amministrazione abbiamo profuso impegno, dedizione e passione. Ma quanto accaduto dimostra che la politica delle promesse e del tornaconto alla fine resta sempre in piedi. Da giovane Licatese questo è quanto mi amareggia di più”.

Adesso il governo della città passa ad un commissario che lo reggerà fino alle nuove elezioni.

 

Altri articoli della stessa

One Response to Licata, sfiduciato il sindaco Angelo Cambiano

  1. Salvatore Nocera Bracco Rispondi

    12 agosto 2017 a 18:16

    Mah … sarà interessante vedere se il subentrante commissario avrà una linea di continuità oppure starà ad attendere … credo sia necessario comunque avere il coraggio da parte della cosiddetta comunità civile -soprattutto dei suoi componenti più all’avanguardia, artisti, intellettuali – prendere una netta posizione a favore di chi porta avanti non solo battaglie di legalità ma soprattutto progetti di crescita … stare zitti e far finta di nulla non è più possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *