L’elettore superfluido: ballottaggio a 5 Stelle

|




I ballottaggi delle amministrative sgretolano antiche certezze e regalano altra confusione al quadro politico.

Il nuovo sindaco di Livorno Filippo Nogarin

Il nuovo sindaco di Livorno Filippo Nogarin

Clamoroso a Livorno i Cinque Stelle conquistano il comune dopo oltre 60 anni di dominio di Sinistra. I ballottaggi delle amministrative sgretolano antiche certezze e regalano altra confusione al già confusissimo quadro socio/politico italiano.

L’elettore è mobile come piume al vento, si sposta da destra a sinistra, da sinistra al centro. Si sposta e cerca il nuovo. Mi sembra che il vero elemento di congiunzione tra le europee ed oggi è che i votanti nazionali bocciamo chi ha governato e cercano volti nuovi, idee nuove. C’è voglia di cambiare, di spazzare via chi è stato al potere ed ha dato prove così nefaste di gestione del potere tra scandali e corruzione. Si premia Renzi perché è il nuovo che avanza nel Pd, si premia Grillo dove il Pd ha la faccia vecchia dell’apparato dalemian/bersaniano.

Governare logora chi lo fa male, soprattutto chi in tempi magri come i nostri mostra avidità personali insopportabili per una Nazione che stringe la cinghia e teme di doverla stringere per troppo tempo ancora.

Chi va al voto, e sono sempre meno ad andarci, ascolta il richiamo di chi promette discontinuità, di chi in qualche modo può far sognare una società migliore, una distribuzione delle risorse, ancorché scarse, più equa e giusta. Il problema è che i più non vanno a votare. L’Italia da popolo di Santi, poeti e navigatori si sta trasformando in un Paese di non votanti e non lavoratori. Un numero sempre più alto di sfiduciati, di giovani che un lavoro non ce l’hanno, ne mai ce l’avranno, ma che soprattutto non hanno neppure la voglia di cercarlo.

È questo a guardar bene il vero segno distintivo nazionale, il dramma collettivo di questo paese, il suo amaro, fatalistico abbandono verso una deriva senza approdo.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *