Le “Favole” di Sciascia per i liceali siciliani

|




Al Circolo Unione di Racalmuto in corso la mostra, curata da Calogero Taverna, delle tavole di Agato Bruno ispirate alle Favole della dittatura di Leonardo Sciascia. Aperto un concorso di idee per studenti delle province di Agrigento e Caltanissetta

"Favole" di Agato Bruno al Circolo di Sciascia

“Favole” di Agato Bruno al Circolo di Sciascia

Leonardo Sciascia approda al mondo delle arti scrittorie nel tempo dello sconvolgimento di quest’ultima grande guerra mondiale. La cifra estetica si snoda nella frequentazione dell’estetizzante rondismo il cui padre nobile risale al Cardarelli e i cui epigoni sono Savarese Cecchi Barilli. Sciascia confessa che proprio su questi scrittori “rondisti” ha imparato a scrivere. Al Circolo Unione del suo paese immagina, partorisce e scrive Favole della dittatura, (pubblicato a Roma da Bardi nel 1950). Pasolini nel 1951 ne fa esaltazione tale da lanciare davvero nel gran mondo della novella repubblica delle lettere Leonardo Sciascia. A distanza di oltre mezzo secolo un pittore di fama internazionale Agato Bruno rilegge quelle Favole e le trasla in una silloge pittorica, certo con stile capovolto, non più “rondista”, ma idillico quasi tizianesco come tizianesca è una splendida pagina che Sciascia ci lascia ne “Gli amici della Noce” di Franco Sciardelli.

sala_esposizione_circolo

La sala del Circolo Unione dove è in corso la mostra

“Il Circolo Unione già nutrice di quelle Favole – dice lo storico racalmutese Calogero Taverna, promotore dell’iniziativa – raccoglie questa sfida postuma tra Sciascia e Bruno, ne afferra il connubio tra letteratura e pittura ed ha organizzato nelle sue accoglienti sale una pre-mostra di quella che sarà la grande manifestazione museale nella prossima festa del Monte”.

Il Circolo indice un concorso tra i giovani liceali delle province di Agrigento e Caltanissetta. “Traggano quindi i giovani spunto per propri componimenti – aggiunge Taverna – e cioè per trattare ognuno una o più Favole secondo Sciascia in collegamento con l’idillica visone degli acquerelli di Agato Bruno”

Gli elaborati dovranno essere inviati a: Circolo Unione, via Rapisardi , 2 – 92020 Racalmuto (Ag).

Una competente commissione valuterà quei temi per l’assegnazione di simbolici premi. I temi verranno quindi esposti nella mostra che si terrà prossimamente al castello Chiaramontano.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *