La bella Racalmuto. I ragazzi del gruppo scout

|




Nato nel 1993, il gruppo è sempre stato punto di riferimento per centinaia di ragazzi. In autunno la festa dei vent’anni

Gruppo scout Racalmuto ISpingere il ragazzo ad apprendere da sé, di sua spontanea volontà, ciò che gli serve per formarsi un carattere forte“. Così Robert Baden-Powell, fondatore nel 1907 del movimento scout, descrive l’essenza dello stile scout. Ed è proprio su questa scia che nasce il gruppo scout a Racalmuto. Fondato nel 1993 da Don Diego Martorana, Mario Vella, Nicoletta Esposto, Giovanna Ciccotto, Giuseppe Picone, Gianfranco Magagnini, Paolo Agrò e Lillo Puma, il movimento scout di Racalmuto ha dato negli anni un segno tangibile di una realtà propositiva, legata ai principi di educazione, amore, cittadinanza e fede, rivolta a tutti i ragazzi scout, e da loro trasmessa all’intera società.

L’utilità nei ragazzi (che si distinguono con il fazzoletto giallo rosso e blù) di far parte del gruppo scout risiede nel vivere nell’essenzialità, ovvero mettere a disposizione le proprie capacità e potenzialità per gli altri, in quanto il lupetto di oggi potrà essere il buon cittadino di domani. Tutto questo viene supportato da una squadra di “capi”, ovvero di responsabili dei diversi gruppi di ragazzi divisi per fascia di età, i quali preparano ilIl gruppo a Palermo con Padre Martorana cosiddetto progetto educativo, in cui vengono scritti gli obiettivi da raggiungere per tutte le fasce di età. Dal 1993 ad oggi l’afflusso dei ragazzi all’interno del gruppo scout è stato costante; attualmente sono presenti 86 iscritti.

Ed è proprio quest’anno che il gruppo scout festeggerà i vent’anni di nascita a Racalmuto. Infatti in autunno i diversi responsabili del gruppo scout organizzeranno assieme ai ragazzi alcuni eventi da condividere con l’intera comunità e con tutti coloro che dal 1993 hanno fatto questa esperienza. Ancora una volta sarà anche un modo per ricordare che il movimento scout è sia uno stile di vita sia una palestra di vita, in cui allenatori e giocatori collaborano per rafforzare e alimentare una realtà positiva a Racalmuto.

Luciano Carrubba

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *