In auto d’epoca sulla Strada degli Scrittori

|




Presentato il raduno di auto d’epoca che dal 4 aprile toccherà Agrigento, Porto Empedocle, Racalmuto e Palma di Montechiaro, seguendo la “Strada degli Scrittori”, ideata da Felice Cavallaro.

Conferenza stampa, stamani, al comune di Porto Empedocle per presentare il raduno di auto d’epoca “Girgenti Classic Tour” che si svolgerà dal 4 al 6 aprile. Presenti il sindaco Lillo Firetto, il primo cittadino di Palma di Montechiaro Pasquale Amato, Renato Volpe, in rappresentanza della commissione straordinaria del comune di Racalmuto, il presidente della camera di commercio di Agrigento Vittorio Messina e l’organizzatore dell’evento Totò Pezzino.

Totò Pezzino con la maglia del raduno

Enzo Milazzo, dello staff, con la maglia del raduno

Lillo Firetto, parlando con  i giornalisti, ha esordito descrivendo l’importanza della manifestazione che porterà i partecipanti alla scoperta di panorami suggestivi e sapori unici, nell’obiettivo di promuovere il territorio.

Il filo conduttore del raduno, ha continuato Firetto, è la strada degli scrittori, caparbiamente voluta da Felice Cavallaro, “un prodotto che bisognerà promuovere e saper vendere”. La manifestazione toccherà i comuni di Agrigento, Porto Empedocle, Racalmuto e Palma di Montechiaro. Due giorni, insomma, all’insegna della cultura, della storia, dello spettacolo e della passione.

Altri articoli della stessa

3 Responses to In auto d’epoca sulla Strada degli Scrittori

  1. totò pezzino Rispondi

    31 marzo 2014 a 16:08

    La persona fotografata che regge la polo della manifestazione non è Totò Pezzino ma Enzo Milazzo, sempre dello staff organizzatore dell’evento

    • Redazione Rispondi

      31 marzo 2014 a 17:06

      Grazie della precisazione, ci scusiamo con lei, con Enzo Milazzo e con i lettori. Abbiamo provveduto alla correzione.

  2. Tonino Rispondi

    4 aprile 2014 a 10:44

    Peccato che si parla tanto ma non trovo ne il programma della manifestazione ne l’itinerario, anche facendo una ricerca nei siti di chi promuove l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *