Il Tour della “Strada degli Scrittori” nella terra di Rosso di San Secondo

|




Dedicata al giornalista e drammaturgo siciliano la tappa di oggi a Caltanissetta. Domani appuntamento a Porto Empedocle con “dedicato a… Andrea Camilleri”.

Da sinistra: Catalano, Collura e Cavallaro

Da sinistra: Catalano, Collura e Cavallaro

Il Grand Tour della Strada degli Scrittori fa tappa oggi a Caltanissetta. Piazza Garibaldi, Corso Umberto, il Circolo dei Nobili, l’atrio del palazzo comunale saranno invasi dall’animazione territoriale dedicata al giornalista e drammaturgo  Pier Maria Rosso di San Secondo.

Denso di appuntamenti si presenta, infatti, il programma della terza tappa con ospiti d’eccezione, quali l’attore Sebastiano Lo Monaco, che leggerà alcune pagine dei grandi autori e metterà in scena uno stralcio dello spettacolo scritto dal presidente del Senato Piero Grasso. Interverranno il giornalista, avvocato e scrittore, Salvatore Falzone, autore di “Piccola Atene” e Salvatore De Paola, carabiniere, artista a tutto campo, al suo esordio letterario con “I poveri di Cristo’.  Il programma si aprirà alle 17 con il villaggio dei saperi e dei sapori: il noto pastry chef Lillo De Fraia realizzerà alcuni prodotti di pasticceria a tema; un corteo con la banda musicale darà il via a eventi artistici, seminari e incontri tematici. Coordinerà il giornalista del Corriere della Sera, Felice Cavallaro, l’ideatore della Strada degli scrittori, un itinerario turistico e culturale, che si propone di potenziare l’offerta turistica attraverso l’appeal esercitato, sui lettori più appassionati e colti, dai luoghi della vita degli scrittori o da quei siti che hanno ispirato le loro opere. L’iniziativa scaturisce dall’idea che in pochi chilometri di racchiuda un’enorme ricchezza rappresentata dai luoghi di tre dei più grandi autori dal Novecento ai nostri giorni: Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia e Andrea Camilleri.

Diletta Calcullo

Diletta Calcullo

E proprio dinanzi alla casa natale di Luigi Pirandello, si è svolta ieri la seconda tappa del Grand Tour dei Saperi e dei Sapori, che ha proposto un itinerario tra letteratura, arte, musica, artigianato e degustazioni. Come ieri, anche oggi a Caltanissetta ci saranno le vetrine delle eccellenze territoriali della Strada degli Scrittori e, in particolare, l’edicola dell’innovazione, con Alessandro Cacciato, che sarà a disposizione dei giovani per presentare alcune eccellenze siciliane e offrire spunti per nuove idee d’impresa. Ieri, al talk show moderato da Felice Cavallaro, dopo una breve introduzione dell’amministratore del Distretto turistico regionale Valle dei Templi, Gaetano Pendolino, e di Alessandro Cacciato, che ha mostrato agli spettatori alcune esperienze in video, sono stati protagonisti lo scrittore e giornalista agrigentino Matteo Collura e il nipote di Leonardo Sciascia, Vito Catalano. Tanti gli aneddoti che hanno interessato e anche divertito il pubblico. Un momento di spettacolo, dedicato a Luigi Pirandello, è stato offerto dalla Casa del Musical con “Ode alla luna”, testi, musica e regia di Marco Savatteri, con Diletta Calcullo e Andrea Venzaprone.

Andrea Venzaprone

Andrea Venzaprone

Domani il Grand Tour si sposterà nella città natale di Andrea Camilleri, Porto Empedocle, in piazza Kennedy. Oltre al Villaggio dei Saperi e dei Sapori, saranno proposte dall’associazione OltreVigata delle visite guidate alla Torre di Carlo V e nei luoghi di Camilleri. Al termine dell’incontro con la Rete delle Associazioni, seguirà il talk show coordinato da Felice Cavallaro, con ospiti gli scrittori Giuseppe Rizzo, Giuseppe Zambito e Anna Burgio. L’attore Sebastiano Lo Monaco leggerà alcuni brani dei grandi autori. Il Gran dTour farà tappa il 9 settembre a Favara e poi di nuovo ad Agrigento, quindi a Sciacca e infine a Racalmuto per la cerimonia conclusiva.

Altri articoli della stessa

3 Responses to Il Tour della “Strada degli Scrittori” nella terra di Rosso di San Secondo

  1. calogero taverna Rispondi

    7 settembre 2014 a 14:20

    Esulto. Finalmente Rosso di San Secondo. Mio vecchio chiodo fisso. Non è che io voglia fare la mosca cocchiera .. ma un moto di autocompiacimento ce l’ho.

  2. Vincenzo Brucculeri Rispondi

    10 settembre 2014 a 12:02

    L’Iniziativa del vostro giornale, per intitolare la S.S. 640 AG – CL, ai nostri amati scrittori siciliani, è lodevole, ma pecca, purtroppo, di una clamorosa dimenticanza. Come vi ho ricordato quando avete impostato l’oggetto della discussione, Pier Maria Rosso di San Secondo, autore Nisseno di 18 romanzi, è stato tagliato fuori, come se non fosse mai esistito. Oggi, troneggiano dei cartelloni, inneggianti a questa iniziativa, con la scandalosa assenza del nostro scrittore nisseno. Perchè? Come mai non avete risposto alla mia mail l’anno scorso? Non l’avete ricevuta? Distinti saluti, Vincenzo Brucculeri; V.le Trieste, 131.G – Caltanissetta

    • Redazione Rispondi

      10 settembre 2014 a 13:25

      Gentile Signor Brucculeri,
      l’inziativiva alla quale lei si riferisce non è affatto promossa dal nostro giornale. Malgrado tutto ne scrive e basta, dandole il rilievo giornalistico che merita. Cosa che abbiamo fatto anche quando “La Strada degli Scrittori” ha fatto tappa a Caltanissetta per rendere omaggio a Rosso di San Secondo.
      Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *