Il commissario Montalbano farà qualche bagno anche nel mare di Porto Empedocle

|




Nella nuova serie il celebre e amato personaggio torna nella Vigata letteraria immaginata da Andrea Camilleri. Riprese anche nell’agrigentino.

La riunione dei sindaci con il produttore a Noto

La riunione dei sindaci con il produttore a Noto

Il Commissario della fiction torna nella Vigàta letteraria, immaginata da Andrea Camilleri. Il sindaco di Porto Empedocle, Lillo Firetto, ha salutato positivamente l’accordo raggiunto ieri a Noto, in provincia di Siracusa, nel corso dell’incontro avuto tra il produttore della “Palomar”  Carlo Degli Esposti,  il direttore esecutivo Gianfranco Barbagallo e i sindaci del comuni del Distretto Turistico Sud-Est, Noto, Scicli, Modica e Ragusa, per allargare le riprese anche nell’agrigentino.

Montalbano sono! Sindaco Firetto, ma siamo sicuri che a Porto Empedocle gli arancini sono buoni?

Montalbano sono! Sindaco Firetto, ma siamo sicuri che a Porto Empedocle gli arancini sono buoni?

Lillo Firetto anche nella sua veste di presidente del Distretto Turistico Valle dei Templi, è riuscito a far allargare il raggio d’azione, spostando in parte le riprese della seguitissima fiction, nell’agrigentino, in primo luogo a Porto Empedocle.   “Questo accordo – ha detto Firetto – costituisce una seconda fase dell’esperienza delle riprese cinematografiche di Montalbano che vede la ricongiunzione tra la Vigàta letteraria di Camilleri (Porto Empedocle) e quella cinematografica costituita dai comuni del Val di Noto attraverso lo spostamento di porzioni di set anche nell’agrigentino!”.

 

 

 

midollo

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *