I turisti potranno conoscere prima ciò che desiderano vedere ad Agrigento e dintorni

|




Presentata alla stampa l’APP Valle dei Templi, uno strumento pratico e veloce che guida alla scoperta di questa meravigliosa parte della Sicilia.


App distretto 3“Valle dei Templi” è un’APP mobile per smartphone e tablet, uno strumento pratico e veloce messo nelle mani del turista per guidarlo alla scoperta delle bellezze di questa meravigliosa parte della Sicilia. Tutti gli eventi del Distretto Turistico Regionale Valle dei Templi saranno consultabili con un motore di ricerca avanzato personalizzabile, così come i musei e i percorsi turistici, i ristoranti, gli alberghi e molto altro ancora.
La APP è stata presentata  alla stampa, a Casa Sanfilippo, sede del parco della Valle dei Templi, alla presenza di alcuni tra gli amministratori dei 20 Comuni del Distretto, dall’amministratore del Distretto, Gaetano Pendolino, e dal direttore Enzo Camilleri, dal direttore del Parco, Giuseppe Parello, e da Giancarlo Campisi, titolare di Twinet S.r.l., e Maria Molica Lazzaro, responsabile marketing di GrowApp, Business Unit di Twinet, che ha sviluppato l’applicazione.
“L’APP Valle dei Templi è  uno strumento interessante che consente ai visitatori – ha spiegato Pendolino –  di conoscere prima ciò che potranno vedere una volta raggiunta la destinazione e certamente potranno apprezzare le innumerevoli opportunità avendo anticipatamente la consapevolezza che il tempo che avevano previsto di dedicare forse non è sufficiente”.

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

L’APP è già pubblicata sullo store Google Play mentre sarà scaricabile su Apple Store fra qualche giorno. “Valle dei Templi” è distribuita gratuitamente presso l’Info Point Valle dei Templi, nelle strutture ricettive alle quali viene consegnato un espositore promozionale, attraverso il sito web del Distretto www.visitvalledeitempli.it, attraverso la pagina Facebook visitvalledeitempli, attraverso un’azione di marketing mirato che raggiungerà tutte le agenzie di viaggio e Tour Operator italiani e stranieri. A breve l’APP sarà anche tradotta in lingua Inglese, poiché questo passaggio è ritenuto indispensabile nella comunicazione del Distretto turistico. “Le strutture ricettive, i ristoranti, le agenzie di viaggio, le guide e tutti i soci del distretto – ha aggiunto Pendolino –  possono inviare, anticipatamente, il link o il QR Code a tutti i clienti individuali o gruppi che hanno prenotato e ciò al fine di stimolarli per il prolungamento del soggiorno nella nostra destinazione”.
App distretto 2Nella home la APP presenta 8 icone, così suddivise: Chi siamo, Tourist info, Cosa vedere e fare, Dove dormire, Dove mangiare, Eventi, Contatti e Soci.Su “Chi siamo” è presente una descrizione del Distretto con la sua Missione e sono subito visibili i link ai social network e ai contatti di posta elettronica.Su “Tourist info” sono reperibili informazioni su “Come arrivare” e orari dei principali mezzi di trasporto, nonché informazioni e orari di visita dei musei, delle gallerie e di ogni altro luogo di visita che si trovi nell’area del Distretto turistico.
“Cosa vedere e fare” è una delle novità della comunicazione turistica, offerta dal Distretto, poiché distingue tra turismo attivo, ovvero tutte le attività per il tempo libero, con i contatti, i link e i recapiti telefonici e gli indirizzi, i territori più significativi, la Strada degli Scrittori, le Aree naturalistiche, i Musei, e infine i Monumenti e i siti storici.Altra novità consiste nell’icona “Eventi” che consente di consultare i singoli appuntamenti, ricercandoli in base al calendario, alla tipologia di evento, e alla posizione in cui ci si trova.  Nei “contatti” sarà possibile anche aprire con un semplice click il blog del distretto e la pagina facebook su cui trovare altri spunti di informazione e di approfondimento, secondo diverse modalità di approccio con l’utente.
Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *