Grotte, il Movimento 5 Stelle chiede le dimissioni del sindaco

|




I grillini denunciano nell’azione amministrativa “troppi errori e troppi fastidi per i cittadini”. La vicenda TARES

Paolino FantauzzoSembravano essersi  leggermente acquietati i grillini di Grotte dopo avere tempestato di critiche, per tutta l’estate e anche buona parte dell’inverno, l’amministrazione Fantauzzo per una serie di provvedimenti che, in verità, qualche perplessità nei cittadini l’avevano indubbiamente suscitata. Ma, a quanto pare, il letargo è finito e meno di un’ora fa il M5S di Grotte ha emesso un comunicato al vetriolo dove invoca addirittura le dimissioni del sindaco Paolino Fantauzzzo. Ancora una volta al centro della polemica grillina la vicenda TARES, della quale il nostro giornale si è occupato ieri. (LEGGI ARTICOLO)

TARES Grotte– si legge nel comunicato-: troppi errori, troppi fastidi per i cittadini, troppa incompetenza nella gestione amministrativa. Il M5S di Grotte chiede a gran voce le dimissioni di Sindaco e Giunta“.

“Un errore dietro l’altro, senza sosta. L’amministrazione Fantauzzo non da tregua ai cittadini. Non contenti del mare di Viareggio, che ha inondato mezza Italia e non solo le colline del nostro paese, pure gli accertamenti sulla tassa della spazzatura dovevano sbagliare. E così il pranzo è veramente completo”.

“E la cosa bella e curiosa-scrivono ancora i grillini- e inquietante nello stesso tempo, è che non hanno sbagliato una sola volta, ma ben due volte.
 Prima hanno inviato ai cittadini delle bollette TARES palesemente errate, dove il tributo per le pertinenze contigue all’abitazione principale (garage, box auto, magazzini) veniva calcolato e tassato al pari di una seconda abitazione.
 Poi con un avviso alla cittadinanza, firmato Sindaco Fantauzzo, si è cercato di porre rimedio a questi madornali errori sulla bollettazione.
 Peccato che anche l’avviso del Sindaco è errato.
 Poveri cittadini grottesi sui quali ormai da mesi si riflettono gli errori di questa amministrazione incompetente”.

“A breve-continua la nota del M5S- informeremo i cittadini sui reali sconti a cui hanno diritto riguardo alle pertinenze di cui all’art. 22 lett. c) del regolamento comunale. Per adesso approfittiamo di questo spazio gentilmente concesso per girare al Sindaco tre domande che circolano in questi giorni insistentemente in piazza e tra la gente:

1)Chi ha eseguito materialmente l’accertamento e inviato le bollette?

2)Di fronte a questi errori, che provocheranno gravi fastidi ai cittadini, quali provvedimenti intende prendere l’amministrazione, corresponsabile comunque per non aver adeguatamente vigilato?

3)Sindaco Fantauzzo, l’art. 22 lett c) del regolamento TARES dice esplicitamente che alle “pertinenze contigue agli immobili principali (box auto, magazzini, garage…) si applica l’esenzione della tariffa variabile e la riduzione del 50% della quota fissa”.
 Perchè allora lei nel suo avviso invita i cittadini a recarsi in Comune per ricevere semplicemente uno sconto del 50% sul tributo relativo a garage e magazzini? Quale esperto di diritto redige materialmente i testi dei comunicati e degli avvisi che lei diffonde?”

Fin qui il comunicato del M5S. Seguiremo gli sviluppi. Se il sindaco vuole replicare sa bene che le colonne del nostro giornale sono sempre a sua disposizione.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *