Grotte, Alfonso Provvidenza è il nuovo sindaco

|




Ha avuto la meglio su Dino Morreale, candidato della lista del M5S. 1884 i voti per Provvidenza, 1400 quelli per Morreale. 

45 anni, docente all’Università Kore di Enna, Alfonso Provvidenza, candidato della lista civica “Grotte nel Cuore”, è il nuovo sindaco di Grotte. Ha avuto la meglio su Dino Morreale, 54 anni, ingegnere, candidato della lista del Movimento Cinque Stelle che, pare abbia già telefonato al nuovo sindaco per complimentarsi.

1884 i voti per Alfonso Provvidenza, 1400 quelli per Dino Morreale. Una vittoria netta, quindi, quella del nuovo sindaco. Il distacco aumenta se si prendono in considerazione i voti riportati dalle due liste: 1948 quelli ottenuti dalla lista che appoggiava il sindaco eletto, “Grotte nel cuore”, 1315 quelli della lista del M5S, che appoggiava Dino Morreale.

Per quanto riguarda il Consiglio comunale i due candidati più votati sono: nella lista “Grotte nel cuore” Angelo Carlisi, 751 voti; nella lista del M5S Salvatrice Morreale, 334 voti.

Provvidenza prima del voto aveva designato due assessori: Miriam Cipolla, Ragioniera, e Antonino Caltagirone, avvocato.

In una intervista rilasciata al nostro giornale così, il nuovo sindaco di Grotte, aveva spiegato la scelta di candidarsi: “Sono nato e cresciuto a Grotte, ho sempre amato il nostro paese e l’ho amato ancora di più nei momenti in cui sono stato fuori per studio o per lavoro. Orgoglio cittadino, senso di appartenenza e amore per Grotte sono, infatti, i sentimenti che mi hanno fortemente spinto ad accettare la candidatura. Chi studia e lavora lontano dal proprio paese di origine, matura un legame ancora più profondo con la terra natia ed è alla continua ricerca di idee e soluzioni in grado di migliorare la vita della comunità. È necessario che ciascuno di noi si impegni concretamente e personalmente per il bene comune”. 

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *