Grotte, al “Roncalli” le performance didattiche degli studenti approdano sul web

|




Da quest’anno registro elettronico sia alla scuola media che in quella elementare. Le famiglie potranno seguire in tempo reale il percorso scolastico dei loro figli, compresi voti, assenze ed eventuali note

 
altLa nostra scuola da quest’anno ha pensato bene di dotarsi di uno strumento digitale utile e al passo con i tempi. Si tratta del registro elettronico, una piattaforma digitale on line utilizzata dagli insegnanti per registrare le assenze, le valutazioni periodiche e le comunicazioni con le famiglie degli studenti. La scelta dell’I.C. “Angelo Roncalli” di Grotte di adottare questo prezioso strumento didattico è maturata lo scorso anno sia per le molteplici sollecitazioni del MIUR, il Ministero dell’Istruzione che da un paio di anni invita le scuole italiane di dotarsi di piattaforme digitali nelle quali rendere pubbliche le attività istituzionali messe in atto dalle stesse (vedi “Scuola in chiaro), sia per tagliare gradualmente le spese di cancelleria archiviando gli ordinari registri cartacei a favore di strumenti digitali messi in rete come appunto il registro elettronico.

 

Chiaramente l’adozione della tecnologia a scuola ha consentito alle famiglie di interagire con l’istituzione scolastica in maniera più immediata, offrendo alle stesse l’opportunità concreta di conoscere in tempo reale le assenze e i voti dei propri figli, nonché la possibilità di comunicare con i docenti degli stessi comodamente da casa. I vantaggi di questa scelta sono sotto gli occhi di tutti: studenti entusiasti perché le loro performance didattiche sono sul web, famiglie più coinvolte e “complici” della scuola nell’arduo dovere di educare i propri ragazzi, docenti facilitati nel loro compito “burocratico” di registrare il loro lavoro operando pian piano un passaggio dal cartaceo al digitale. Non mancano le difficoltà e le conseguenti resistenze di alcuni operatori della scuola; si tratta di una piccola rivoluzione digitale che richiede uno sforzo anche culturale e di mentalità non indifferente da parte di insegnanti che da tanti anni operano con registri cartacei.
Adesso i docenti, le famiglie o gli studenti, sia della scuola primaria che quelli della scuola secondaria di primo grado, possono collegarsi con il sito web www.registroscolastico.com/a/roncalli inserire “username” e “password” personali e interagire con il registro scolastico, chi per registrare (i docenti), chi per consultare (le famiglie e gli studenti).
Saranno pure le conseguenze della “spendig review” a costringere le scuole a fare queste scelte, ma possiamo anche dire, senza timore di smentita, che queste ultime, come sempre, hanno saputo fare di necessità virtù trasformando tali scelte obbligate in una opportunità didattica prezioso.

Giovanni Russo

Docente Istituto C. “Roncalli” Grotte

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *