Gli abbacchi della giunta Raggi

|




A Roma le pecore come tosaerba. Carlo Barbieri la vede così.

È di ieri la notizia che la giunta Raggi vuole usare le pecore come tosaerba a quattro zampe.

Quando Goethe visitò Roma nei primi dell’ ’800, Roma era piena di buche e le pecore pascolavano fra i monumenti. Per tornare ai tempi del grande tedesco mancavano solo gli ovini, dal momento che per le buche la Capitale si è già abbondantemente attrezzata.

I sostenitori del progetto dicono che a Berlino stia funzionando perfettamente. I contrari replicano “A Berlino, appunto. Dove – a parte l’assenza di buche – non si vede immondizia, tutti pagano il biglietto sui mezzi pubblici e gli autobus non vanno a fuoco”.

Io mi limito a prevedere un boom di allegre grigliate nei parchi e il crollo dei prezzi dell’abbacchio.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *