Gestione servizi idrici, Mangiacavallo: “Accertare responsabilità di chi non ha vigilato”

|




Primo incontro all’ATO idrico di Agrigento del Comitato Intercomunale per la Gestione Pubblica dell’Acqua.

Prima iniziativa, dopo la sua costituzione, presso la sede dell’ATO idrico di Agrigento,  del Comitato Intercomunale per la Gestione Pubblica dell’Acqua. Presenti molti rappresentanti dei comitati civici della provincia e delle istituzioni, tra i quali l’assessore alle attività produttive del Comune di Agrigento Francesco Messina, il Sindaco di Casteltermini Nuccio Sapia, il Sindaco di Sambuca Leo Ciaccio, il Sindaco di Raffadali Giacomo Di Benedetto, il Sindaco di Realmonte Piero Puccio, e il Deputato all’ARS Matteo Mangiacavallo.

Franco Zammuto

Franco Zammuto, Coordinatore del Comitato Inter. Co. PA.

Nella nota diramata dopo l’incontro si legge che “In presenza del Commissario Straordinario Benito Infurnari, i rappresentanti di ciascun comune facenti parte di Inter.Co.PA hanno esposto i numerosi casi indicativi della pessima gestione della Girgenti Acque e del carattere vessatorio del rapporto istituito con gli utenti. Il Coordinatore del Comitato, Franco Zammuto, che ha aperto l’audizione, ha espresso chiaramente l’obiettivo principale di Inter.Co.PA, ovvero” la richiesta di risoluzione anticipata del contratto con l’attuale gestore per gravi inadempienze, chiedendo espressamente al Commissario di dare mandato per uno studio legale che asseveri la sussistenza delle ragioni, ampiamente documentabili secondo Inter.Co.PA, per adire alle vie legali contro la Girgenti Acque.
Nelle more che si dia seguito a tale richiesta,-si legge nella nota- sono state proposte una serie di modifiche al regolamento di gestione, rivolte a mitigare il carattere vessatorio dell’attuale rapporto.

Nella stessa direzione le dichiarazioni dei rappresentanti istituzionali, mentre molto duro è stato l’intervento dell’On. Matteo Mangiacavallo che ha chiesto esplicitamente che siano accertate le eventuali responsabilità dei dirigenti e dei tecnici dell’ATO che avrebbero avuto il compito, evidentemente disatteso, di vigilare sulla gestione della Girgenti Acque.

Matteo Mangiacavallo

Matteo Mangiacavallo

In chiusura dell’incontro è intervenuto il Commissario Benito Infurnari, il quale ha preso atto delle numerose lamentele presentate, dichiarandosi disponibile a rendere più trasparente l’attività dell’ATO e, al contempo, a valutare caso per caso le istanze presentate con i rappresentati di Inter.Co.PA e delle istituzioni, in tavoli tematici appositamente programmati.

Il Coordinatore Franco Zammuto si è detto soddisfatto delle modalità di svolgimento di questo primo incontro e delle intenzioni manifestate dal Commissario, ma si riserva di esprimere un giudizio finale quando egli darà effettivamente seguito ai buoni propositi manifestati. In ogni caso- si legge a conclusione della nota- l’Inter.Co.PA intende portare le proprie istanze anche presso le sedi del Governo Regionale Siciliano”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *