Fontana e Patti su frana Agrigento

|




Il deputato del Ncd chiede controlli accurati per evitare di “piangere in futuro qualche vittima innocente”. Per il consigliere comunale indipendente “la prima buona notizia del giorno è che il Prefetto Diomede ha preso in mano la situazione”

altSulla frana del costone del Viale della Vittoria ad Agrigento, intervengono il deputato regionale del Ncd Vincenzo Fontana e il consigliere comunale, indipendente, Alessandro Patti. Per quest’ultimo
“la prima buona notizia del giorno” è quella che “il Prefetto Diomede, conoscendo bene la realtà agrigentina, ha ritenuto necessario prendere personalmente in mano la situazione. Meglio così-afferma Patti- bando alle polemiche, alle strumentalizzazioni ed agli sciacallaggi, storicamente primi complici dell’immobilismo. Occorre agire in fretta e bene. Il Comune di Agrigento ha più volte dato ampia prova del fatto di non essere in grado di garantire celerità ed efficienza. Adesso, obiettivo primario la sicurezza.

Agrigento-prosegue Patti- è una città in cui è difficilissimo vivere; ciascuno di noi, adesso e per la propria parte, deve impegnarsi a fare in modo che non sia anche fin troppo facile morirvi! Dopodichè, con le garanz”ie d’imparzialità che la Prefettura può offrire, caccia ai responsabili: è finito il tempo delle impunità; la comunità agrigentina-conclude- non può e non deve sobbarcarsi anche questo fardello”.

Il deputato regionale del Ncd Vincenzo Fontana nell’esprimere “costernazione e preoccupazione” per quanto accaduto dichiara innanzi tutto di essere vicino “alle famiglie dei palazzi evacuati e ai titolari delle attività commerciali che sono loro malgrado costretti a subire disagi e rischiano anche gravi perdite economiche”. E aggiunge: “Purtroppo la situazione ad Agrigento sta diventando di giorno in giorno sempre più difficile e il crollo del costone del Viale della Vittoria e l’ultimo evento calamitoso che per fortuna non ha provocato danni alle persone.
In una situazione obiettivamente difficile chiedo al Governo regionale e nella fattispecie al Presidente della Regione e all’Assessore Regionale al Territorio Mariella Lo Bello di attivarsi subito per trovare una soluzione dopo l’evento franoso, per potere alleviare i disagi ai residenti che si trovano in una situazione di grande difficoltà.
Assistiamo purtroppo ad oggi a una scarsa manutenzione e monitoraggio del territorio agrigentino, che crea molta apprensione alle famiglie agrigentine e al tessuto economico, per questo chiedo un controllo accurato di tutti i costoni e di altre situazioni di pericolo, per non dover piangere in futuro qualche vittima innocente, ecco perché tutti gli organi-conclude Fontana- devono attivarsi per un celere intervento che possa prevenire qualsiasi calamità”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *