Favara, Premio “Buttitta”: tutti i premiati

|




La consegna dei riconoscimenti giovedì 8 dicembre al Castello Chiaramonte.

Sono stati resi noti i nomi dei premiati della XIX edizione del Premio di arte e cultura siciliana “Ignazio Buttitta”, organizzato dal Centro culturale Renato Guttuso di Favara, presieduto da Lina Urso Gucciardino. I riconoscimenti vanno a donne e uomini di Sicilia che si sono particolarmente distinti nel loro settore lavorativo.

Questi i premiati. Per l’impegno sociale I Frati Francescani, del Convento Sant’Antonio di Favara; per la letteratura Luisa Trenta Musso, poetessa e critico letterario; per la comunicazione Marco Romano giornalista, direttore del Giornale di Sicilia; per la pittura Rosa Tirrito; per le tradizioni popolari Carmelo Guarneri, maestro puparo di Agrigento; per il teatro Giugiù Gramaglia, attore di Porto Empedocle; per la musica Giuseppe Francolino, pianista; per l’impegno civile Angelo Vita, presidente Comitato CRI di Agrigento; per l’ambiente Guido Bissanti, agronomo; per lo sport Calogero Scordino, campione italiano lancio del disco e del martello; per il linguaggio creativo Salvatore Borsellino, scrittore e video maker. Premio speciale della presidenza al giornalista Angelo Ruoppolo.

La consegna dei riconoscimenti si terrà giovedì 8 dicembre al  Castello Chiaramonte di Favara. La  XIX edizione del Premio d’Arte e Cultura Siciliana “Ignazio Buttitta””prenderà il via martedì 28 novembre 2017 alle ore 16,30 sempre nel maniero medievale di Favara, con l’inaugurazione della personale di pittura e scultura dell’artista Rosa Tittito e del fotografo Maurizio Cacioppo, curata dal pittore Vincenzo Patti. Nella stessa serata è in programma un interessante incontro sul tema “La scrittura dell’impegno” con la presentazione della opere di Daniela Spalanca a cura dell’editore Antonio Liotta e dello scrittore Antonio Patti, le letture affidate all’attrice Lia Rocco con l’intervento artistico dell’ASD Fit Ballet.

Con il Premio Ignazio Buttitta ritorna anche il Festival della Canzone SicilianaRosa Balistreri” giunto alla 3^ edizione, curato da Stefano Tesè, al quale partecipano cantanti e musicisti di diverse scuole agrigentine. Il festival è in programma giovedì’ 30 novembre al Teatro San Francesco di Favara.

Sabato 2 dicembre incontro con le Scuole sull’opera di Ezio Noto “Mio padre non conosce la mia musica”. Durante l’incontro verranno esposte le chine del maestro Vincenzo Patti su Caltabellotta.

Martedì 5 dicembre il gemellaggio con la cittadina di Caltabellotta ed il Convegno di Etno–Eno-Gastronomia sul tema: “L’olio della salute” al quale seguirà una degustazione  a cura dell’Istituto “G. Ambrosini” di Favara.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *