“Favara è bellissima”. Riparte la scuola di architettura per bambini di Farm Cultural Park

|




Nel percorso didattico, curato dal Dott. Andrea Bartoli, si alterneranno importanti architetti di rilievo nazionale e internazionale, ma anche professori universitari, artisti e creativi vari.

La scuola di Architettura per bambini di Farm in una foto del 2017

Riparte oggi a Farm Cultural Park Sou, la scuola di architettura per bambini creata da Farm e dedicata all’architetto giapponese Sou Fujimoto.

Come l’anno scorso, le lezioni si svolgeranno ogni venerdì pomeriggio, dalle 15.30, nei locali dedicati alla scuola all’interno di Farm XL, la galleria principale di Farm. Nel percorso didattico, curato dal Dott. Andrea Bartoli, si alterneranno importanti architetti di rilievo nazionale e internazionale, ma anche professori universitari, artisti e creativi vari, ma non mancheranno anche numerose visite in siti esterni, per dare modo ai bambini di conoscere dal vivo alcune realtà di particolare importanza, che offriranno l’opportunità di un’importante crescita culturale per i piccoli allievi della scuola.

La prima lezione, dal titolo “Favara è bellissima”, sarà tenuta dall’architetto Alessandro Almadori di Terni, permetterà ai bambini di sperimentare, attraverso la gioco-simulazione di una procedura di progettazione, l’interazione tra soggetti che partecipino alla gestione di risorse o all’ottenimento di risorse per la riqualificazione/rigenerazione di un luogo.

“Si utilizzerà quindi – spiega Farm –  un gioco di ruolo per determinare l’oggetto di un possibile recupero, riqualificazione, riattivazione (in una parola rigenerazione) di un luogo con particolare attenzione allo spazio pubblico. I docenti saranno come sempre supportati dallo staff interno della scuola, quest’anno guidato dalla veronese Silvia Forese, che si avvale anche del supporto di un mix di volontari provenienti da varie parti d’Italia, che si uniscono al gruppo di collaboratori locali. Le attività della scuola anche quest’anno si sosterranno grazie al supporto dei genitori dei bambini che seguiranno il corso, ma farà inevitabilmente affidamento anche al supporto delle varie aziende, locali e nazionali, che vorranno sostenere il progetto sponsorizzando le singole lezioni. In particolare per questa prima lezione, il nostro ringraziamento va alla pizzeria Caffè Italia di Favara, che ha deciso di credere nel progetto finanziando questo primo appuntamento”.

Quanti vorranno sostenere alla stessa maniera la scuola, potranno rivolgersi all’indirizzo email sou@farm-culturalpark.com o al numero 3474413120.

Per ulteriori informazioni sulle attività e sulle iscrizioni gli indirizzi sono:

www.facebook.com/soufarmculturalpark

www.sou-school.com

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *