Euterpe, i mille volti della musica

|




Si è conclusa ieri la rassegna  che ha portato ad Agrigento più di mille alunni delle scuole medie ad indirizzo musicale della Sicilia. Ecco le foto

altNell’arco di due giorni 1000 alunni provenienti da 20 scuole medie della Sicilia ad indirizzo musicale si sono incontrati e confrontati ad Agrigento, sul palco in Piazza Cavour, in occasione della IX edizione della rassegna-concorso “Euterpe Mediterraneo in Musica”. Ogni scuola partecipante si è fatta rappresentare al meglio da formazioni musicali variabili, dal solista all’orchestra completa di 60 elementi. Una qualificatissima Giuria composta dal Maestro Claudio Gallina, direttore d’orchestra, e dai docenti di educazione musicale Graziella Fazzi e Daniela Patania dopo avere attentamente seguito tutte le esibizioni ha assegnato i premi previsti nelle varie sezioni del concorso.

Per la migliore esecuzione di un brano tratto dal repertorio classico il riconoscimento è andato all’Istituto Comprensivo “Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita Belice; miglior arrangiamento orchestrale Scuola “Giovanni Verga” di Vizzini; miglior piccolo gruppo Istituto Comprensivo Garibaldi di Agrigento; Premio Valle dei Templi Istituto Comprensivo Realmonte. Premi speciali all’Istituto Comprensivo “S.Bivona” di Menfi e all’Istituto Comprensivo “Filippone” di San Giovanni Gemini. Menzioni speciali, infine, ai solisti Sofia Di Lucia, Marcella Magrì e Alice Napoli. La consegna dei riconoscimenti è avvenuta ieri nel corso dello spettacolo conclusivo che si è svolto al teatro Pirandello. Apprezzamenti per l’iniziativa sono stati espressi dal sindaco di Agrigento Marco Zambuto, dal direttore della Fondazione Teatro Pirandello Massimo Muglia e dal direttore dell’Ente Parco di Agrigento Giuseppe Parello. La rassegna altEuterpe, fortemente voluta nove anni fa dall’ispettrice Giovanna Zaffuto, dai presidi Rosetta Cremona e Natalino Proto e dall’allora provveditore agli studi Nicolò Lombardo, si è rivelata ancora una volta una Kermesse di grande valenza didattica ed educativa, un importantissimo momento di confronto tra coetanei, di collaborazione con i docenti e di socializzazione con i compagni. Inoltre, rappresenta anche una preziosa occasione di scambio tra docenti di musica delle varie scuole della regione, uniti dall’jmpegno di aiutare i loro alunni a crescere in maniera sana ed equilibrata attraverso la pratica musicale. Va infine sottolineato l’importante lavoro svolto al livello organizzativo dalla Scuola Polo, l’Istituto Comprensivo “Castagnolo Esseneto di Agrigento”, diretto dalla preside Maria Giovanna Cassaro, e dai docenti di strumento musicale Anna Maria Van Der Poel e Stefano Tesè, che hanno sempre pilotato la macchina organizzativa con grande competenza, professionalità e passione.

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

alt

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *