Disturbi specifici dell’apprendimento. “Agrigento lancia un segnale importante”

|




Sottoscritto tra l’Asp e l’Ufficio Scolastico Provinciale un nuovo protocollo d’intesa per l’individuazione precoce e l’intervento.

Un nuovo protocollo d’intesa per l’individuazione precoce e l’intervento sui disturbi specifici di apprendimento è stato sottoscritto oggi dal commissario dell’Asp Gervasio Venuti e dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Raffaelle Zarbo nel corso di un incontro, svoltosi nell’aula Pellegrino del Libero Consorzio Comunale di Agrigent0, rivolto agli operatori della sanità e del mondo della scuola, al quale sono anche intervenuti: la presidente della Commissione Salute dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo; Silvio Lo Bosco, direttore sanitario dell’Asp di Agrigento; Stefania Ierna, referente provinciale per l’integrazione scolastica; Antonio Vetro, direttore unità operativa neuropsichiatria infantile dell’Asp di Agrigento.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle azioni previste dalla legge regionale n. 13 del 12 luglio 2018 a sostegno dei soggetti con disturbi specifici dell’apprendimento, a prima firma della presidente della commissione Salute dell’Ars che ha, tra l’latro, detto: “Oggi Agrigento lancia un segnale importante, il primo in Sicilia dopo l’approvazione della legge.. I bambini vanno aiutati ed è importante la diagnosi precoce per intervenire in tempo. In questo è fondamentale la collaborazione tra famiglie, scuola e le strutture di neuropsichiatria infantile. La legge prevede interventi sia sul piano sociale che scolastico. Tutti segnali forti per dare un sostegno a chi, quotidianamente, si adopera per contrastare la dislessia, la disortografia, la discalculia e la disgrafia… Le realtà locali, così come ha fatto Agrigento, devono firmare protocolli d’intesa e quindi su questa scia iniziare un percorso virtuoso per l’individuazione di questo disturbo, che non è una malattia, e intervenire con strumenti e competenze adeguate”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *