Da Forza Italia alla Leopolda, le grandi manovre

|




Le indiscrezioni sui probabili scenari politici che trapelano dai Palazzi che contano. Renzi ha già stravinto, ma…

Matteo RenziVista da Firenze, dalla Leopolda, luogo geografico diventato il simbolo della rottamazione renziana, la scena politica italiana appare mossa verso il vivace, in musica si direbbe allegro, ma non troppo. Qui alla Leopolda Renzi usa i toni di chi ha già vinto, riceve l’omaggio del segretario attuale del Pd Epifani e da tutti quelli che già saltano sul suo carro, di Renzi, si capisce bene che ha già non vinto, ma stravinto. Semmai Renzi appare confinato in un limbo tiepido che lo costringe a mordersi la lingua quando vorrebbe sparare cannonate. Perché se la leadership del partito é ormai scontata, la corsa verso la guida del Paese, il vero obiettivo, é invece assai piú contrastata.

Sarà una partita a scacchi con più contendenti, dove non bisogna mai sbagliare la prima mossa e chi muove per primo rischia di perdere. La partita si gioca infatti su più tavoli e vede in campo Berlusconi col ritorno a Forza Italia, Alfano e i suoi Ministri, Renzi stesso. C’è chi dice che esiste un piano trasversale e tacito tra Renzi, Berlusconi e Grillo per votare ad aprile perché più tempo si perde e più Renzi rischia di essere schiacciato dalla diabolica macchina conservatrice del Pd. E c’è chi invece pensa che esista un patto Letta/Renzi per far durare il Governo fino al 2015. A quel punto, si dice, Letta avrà 50 anni, l’età che serve per diventare Capo dello Stato, e così Napolitano potrà dimettersi e lasciare campo libero al suo pupillo che a sua volta aprirà la strada a Renzi premier e tutti vivranno felici e contenti. Sempre che nel frattempo non venga fuori un altro Berlusconi, o un Alfano a trazione ciellina o un Grillo vincente. Ipotesi che potrebbero naufragare già fra qualche giorno sotto i flutti della decadenza di Silvio.

Luigi Galluzzo

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *