Criticità anestesia e rianimazione, audizione oggi all’Ars

|




La Presidente della Commisione Salute, La Rocca Ruvolo: “Il Governo regionale deve procedere presto…”.

Margherita La Rocca Ruvolo

Audizione oggi alla Commissione Salute all’Ars delle Associazioni Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani e della società scientifica SIAARTI per discutere le problematiche della branca medica di anestesia e rianimazione.

“Stiamo lavorando con l’obiettivo – commenta a conclusione dell’incontro la presidente della Commissione Margherita La Rocca Ruvolo – di trovare adeguate soluzioni alle pesanti criticità assistenziali e formative in materia di anestesia e rianimazione confermate durante l’audizione”.

Trattandosi di area critica – prosegue Margherita La Rocca Ruvolo – la sesta commissione dell’Ars, all’unanimità, per far fronte alle carenze in pianta organica dei dirigenti medici, invita il governo regionale a procedere presto, unitamente alla riattivazione del coordinamento del settore unico per l’emergenza, all’effettuazione delle procedure concorsuali per anestesia e rianimazione. Ciò nella considerazione che nel prossimo mese di agosto saranno diplomati in Sicilia 60 nuovi specialisti in anestesia e rianimazione. L’auspicio della commissione Salute è che vengano posti in essere tutti gli adempimenti per la cooptazione di specialisti del settore, mediante concorso pubblico, al fine di garantire la sicurezza e la stabilità del sistema sanitario siciliano. La sesta commissione dell’Ars, in maniera unanime, intende dare impulso e vigilare sul suddetto percorso mediante un atto di indirizzo, indicativo di tempi e modi, che sarà posto in essere la prossima settimana”.

“La Commissione – conclude la presidente –  ha aperto un tavolo con gli specialisti di anestesia e rianimazione al fine di ascoltare le loro richieste e risolvere le criticità di questa branca così essenziale per la sicurezza e la stabilità del sistema sanitario regionale”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *