Cresce il numero di bambini obesi nell’agrigentino

|




Screening cardiologico sugli studenti in molti centri della provincia per prevenire malattie cardiovascolari. 

cuoereaperto3“Nell’Agrigentino sono sempre di più i bambini obesi, la cattiva alimentazione e la scarsa attività sportiva fanno aumentare anche i rischi di malattie cardiovascolari. Occorre più prevenzione a partire dalle scuole”. A lanciare l’allarme è il cardiochirurgo e presidente dell’associazione onlus “A cuore aperto”, Giovanni Ruvolo, ieri a Cattolica Eraclea per la giornata di promozione della salute promossa in collaborazione con l’Avis presieduta da Alfonso Trizzino e con l’istituto “Ezio Contino” diretto dal preside Domenico Tuttolomondo

Ad eseguire lo screening cardiologico su una cinquantina di studenti i cardiologi Fabio Triolo, Sara Vacirca e Stefano Borsellino del reparto di cardiochirurgia del Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo. Ha partecipato all’iniziativa la deputata regionale Margherita La Rocca, volontaria dell’associazione onlus “A cuore aperto” impegnata in progetti  di solidarietà e assistenza sanitaria tra la Sicilia e l’Africa.

“Da tre anni, l’associazione A Cuore Aperto, che già da tempo opera in Tanzania, sta portando avanti – ha spiegato Margherita La Rocca – un progetto di prevenzione nelle scuole della provincia di Agrigento attraverso una visita cardiologica completa e attenta. Siamo già stati a Burgio, Villafranca Sicula e Cattolica Eraclea, le prossime tappe saranno le Terre Sicane, quindi i comuni di Montevago, Santa Margherita, Sambuca di Sicilia e Menfi con iniziative di prevenzione anche per gli adulti”.

 “La prevenzione – ha detto il presidente dell’Avis di Cattolica Eraclea Alfonso Trizzino – è importante soprattutto nelle scuole perché eventuali problemi di salute dei giovani possono essere curati in tempo. Ringraziamo l’associazione A Cuore Aperto e l’equipe medica diretta dal professor Ruvolo  per la grande disponibilità dimostrata”.

 “Nella gran parte dei casi, i bambini che abbiamo visitato in provincia di Agrigento – ha detto il cardiologo Fabio Triolo – non avevano mai fatto un elettrocardiogramma. L’appello che noi rivolgiamo a genitori e insegnanti in queste nostre iniziative di promozione della salute è quello di svolgere, prima di iniziare qualsiasi attività fisica anche a scuola, almeno un elettrocardiogramma e i necessari controlli che aiutino a prevenire i rischi per la salute consentendo eventualmente di intervenire in tempo”.

cuoereaperto2

 “L’associazione A Cuore Aperto – ha detto il cardiochirurgo Giovanni Ruvolo – è sempre impegnata nella prevenzione della malattie cardiovascolari nelle scuole, così come andiamo in Africa a offrire assistenza sanitaria, ci è sembrato giusto fare anche un’attività di prevenzione nell’Agrigentino. Purtroppo – ha aggiunto il presidente dell’associazione A Cuore Aperto – stiamo vedendo tanti bambini che cominciano ad essere obesi, evidentemente il benessere sta provocando danni che poi saranno irrimediabili perché gli effetti dell’obesità si vedranno a distanza di anni. Noi invitiamo i genitori, gli insegnanti, gli educatori a far sì che l’alimentazione sia più corretta possibile e che si svolga un’attività sportiva in modo da facilitare la riduzione del peso e quindi ridurre i rischi di malattie cardiovascolari”.

Nelle foto: medici, studenti e alcuni esponenti dell’Associazione “A Cuore Aperto”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *