Catia Pellegrino, l’angelo del mare che indossa la divisa della Marina

|




Premio “Mimosa d’oro” al Tenente di Vascello della Marina Militare, primo comandante donna di una nave, che ha salvato migliaia di vite umane nel Canale di Sicilia. GUARDA LE FOTO

E’ stato assegnato al Tenente di Vascello Catia Pellegrino, primo comandante donna di una nave della Marina Militare Italiana, il Premio “Mimosa d’oro 2014”. Il prestigioso riconoscimento le verrà consegnato sabato 10 maggio alle ore 17 al Teatro Pirandello di Agrigento.
Il premio, promosso dal Centro culturale “Renato Guttuso” di Favara  presieduto da Lina Urso Gucciardino, è giunto alla 24^ edizione. Nel corso di questi anni ha voluto dare il giusto riconoscimento alle donne che, non nella singola azione ma nella complessità del loro operato, hanno contribuito a mettere in risalto il ruolo femminile nel campo sociale e politico, lavorativo e culturale.

Catia Pellegrino, 37 anni originaria della provincia di Lecce,  è comandante di Nave Libra, impegnata dell’operazione

Catia Pellegrino

Catia Pellegrino

Mare Nostrum nel Canale di Sicilia, dove ha contribuito a salvare migliaia di vite umane. “Nel suo lavoro ha dimostrato non solo fermezza e competenza militare ma anche sensibilità e umanità femminile – puntualizza la presidente – nel premiare il Comandante Catia Pellegrino – aggiunge – in un certo qual senso vogliamo premiare l’azione svolta da tutte le donne che vestono la divisa della Marina Militare Italiana e la stessa Forza armata per l’importante azione che sta svolgendo per la salvaguardia della vita umana in mare”.


Unitamente al Premio saranno consegnati anche dei riconoscimenti speciali a: Anna Marino Associazione Volontari di strada;  Rosa Maria Montalbano, attrice; Margherita Tripodo, vigile del fuoco; Katia Santamaria, associazione Nuove Ali Onlus;  Daniela Spalanca, scrittrice.  Testimonial del Premio Mimosa d’oro  2014 sarà Suor Maria Goretti, fondatrice della fraternità “Servi di Gesù povero” ai cui andrà il ricavato della raccolta di fondi destinati alla solidarietà effettuata in diverse scuole agrigentine che aderiscono alla manifestazione.
Nel corso della serata, con il coordinamento artistico di Lia Minio e la direzione artistica di Enzo Alessi, si esibiranno gli allievi dell’accademia “Palladium” di Favara: Emanuela Ciminna, Francesca Geraci, Irene Lazzara, Sharon Professo e Samuela Vullo. Direttamente da “Ti lascio una canzone” gli allievi dell’accademia “Le Muse” di Favara: Andrea Infurna, Melinda Quaranta e Giovanni Sutera Sardo.

La manifestazione, presentata dai giornalisti Giuseppe Moscato e Gabriella Omodei, sarà conclusa dal concerto di Serena Autieri. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *