Canicattì, incontro su emergenze comparto agricolo e zootecnico

|




Tavolo tecnico straordinario al Comune tra amministratori e operatori del settore.

Tavolo tecnico straordinario al Comune di Canicattì per affrontare, insieme ai rappresentanti di categoria, le emergenze del comparto agricolo e zootecnico in seguito all’eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi.

All’incontro sono intervenuti: il sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura, il vice sindaco Tommaso Vergopia,  l’Assessore al ramo Davide Lalicata, il presidente di Coldiretti Pietro Signorino, Pietro Sabatino, rappresentante interprovinciale della CIA, il presidente dell’IGP Vincenzo Di Piazza; il consigliere dell’IGP Gaetano Zagarrigo; il direttore provinciale di LegaCoop, Antonio Giardina, il coordinatore Giunta CIA, Giuseppe Di Falco; il presidente di CONFAGRICOLTURA, Rosario Marchese Ragona, il responsabile territoriale dell’Associazione Regionale Allevatori Roberto Vella, l’agrotecnico Calogero Romano e, in rappresentanza dei produttori, Rosario Piombino, Giuseppe Puleri, Marsello Lo Sardo, Vincenzo Giordano, Salvatore Comparato.

 “Dagli interventi-si legge nella nota diffusa dall’Amministrazione- è emerso che l’area colpita dall’eccezionale nevicata è piuttosto estesa, abbraccia infatti sia il territorio dell’agrigentino che quello del nisseno, così come variegata è la tipologia delle colture che hanno subito ingenti danni, ad oggi ancora da quantificare. Gli operatori del settore si sono fatti portavoce del clima di intensa preoccupazione e di profondo sconforto che serpeggia sia tra i produttori che sull’indotto. Diverse proposte sono state avanzate sia dall’amministrazione che dai rappresentanti di categoria, anche alla luce dell’esperienza maturata per precedenti imprevedibili e straordinari eventi climatici. Durante l’incontro sono state evidenziate alcune priorità tra le quali la segnalazione ai competenti uffici della Condotta Agraria, da parte dei produttori danneggiati e la comunicazione/segnalazione dei contenuti emersi dal tavolo tecnico agli ispettorati agrari di Agrigento e di Caltanissetta”.

“Collegialmente- si legge infine nella nota- è stato chiesto di interessare dello stato di crisi l’intera deputazione, da quella nazionale a quella locale. L’amministrazione si è resa disponibile a tenere vivo l’interesse dando la propria solidarietà a tutte le categorie colpite”.

Nella foto un momento dell’incontro

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *