Budapest, sempre più difficile lasciarla

|




La  capitale dell’Ungheria raccontata dalle foto di Agostino Spataro.

Laghetto dietro Piazza degli Eroi
Ancora contro il trattato di Trianon
Sinagoga di Obuda
Aquincum
Kiscelli ut.
Organetto
La seducente bellezza della… pubblicità.
Ingresso Palazzo reale di Buda
Cortile Palazzo reale di Buda
Monumento equestre a Eugenio di Savoia nel piazzale centrale del castello reale di Buda. Eugenio fu un grande stratega militare al servizio dell’impero d’Austria. Sconfisse i turchi in due battaglie memorabili e così liberò l’Ungheria e salvò l’Europa dal pericolo d’invasione degli eserciti ottomani. Eugenio era figlio del duca di Savoia e di Olimpia Mancini, nipote del cardinale Giulio Mazarino a sua volta figlio di Pietro, siciliano di Palermo.
Due bionde al sole. Sotto il Danubio.
Due turisti ebrei e… si vede.
Ingresso al castello di Buda
L’aquila imperiale e la spada
Ponte delle Catene
Cantinaaaaa
Una via di Pest
Il Danubio sotto il monte Gellert
Villa nei paraggi di piazza degli Eroi
Murale
Quel che resta della…campagna elettorale
No comment
Piazza del Parlamento, manifestazione delle opposizioni dopo (perché non prima?) la clamorosa vittoria di Victor Orban.
Sculture
Sculture
La luna sopra il Castello reale di Buda.
La luna fra il ponte delle Catene e la chiesa di Matyas (a Buda)
Il piccolo Marx. Tornerà “grande”.

(foto di Agostino Spataro, Budapest, aprile, 2018)

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *