Borsellino presenta la sua squadra

|




Nuovi nomi per la lista Borsellino. Scendono in campo Luigi Amico, Jessica Pirrera, Sergio Alaimo e Nicoletta Marchese. Attesa per le decisioni del Movimento 5 Stelle.

da sinistra Jessica Pirrera, Luigi Amico, Sergio Alaimo e Nicoletta Marchese

da sinistra Jessica Pirrera, Luigi Amico, Sergio Alaimo e Nicoletta Marchese

Giornata decisiva per Carmelo Borsellino che nel pomeriggio presenta finalmente il simbolo con il quale correrà alle prossime elezioni amministrative, la sua squadra di assessori e la lista di candidati al consiglio comunale. Nonostante abbia mantenuto il più presto riserbo sulla formazione della lista nei giorni scorsi erano già filtrate alcune indiscrezioni sulla presenza di Luigi Romano, Cinzia Leone, Valentina Zucchetto e della psicologa Giusi Casodino.

Dovrebbero far parte della compagine del commercialista anche il docente Luigi Amico, la professoressa Nicoletta Marchese, la giovane Jessica Pirrera e Sergio Alaimo, molto noto a Racalmuto per il suo impegno nell’associazione Volontari riuniti.

Entro la serata di oggi il nostro giornale pubblicherà tutti i nomi dei candidati ed il simbolo della nuova lista che si aggiunge a quello – noto da diversi giorni – del movimento Racalmuto domani. Proseguono senza sosta gli incontri di Emilio Messana i fini della composizione della coalizione che dovrebbe sostenerlo ma i problemi non mancano ed ogni giorno, nascono nuove incomprensioni.

Del resto non è un compito semplice mettere d’accordo una coalizione che può contare su più di 10 gruppi politici. Da domani torna a Racalmuto l’urologo Biagio Adile e la settimana santa dovrebbe essere quella giusta per la definizione dei dettagli della sua lista. Attesa e curiosità per il Movimento 5 Stelle da quando ieri si è sparsa la voce di un’imminente presentazione pubblica del programma di governo.

Altri articoli della stessa

One Response to Borsellino presenta la sua squadra

  1. calogero taverna Rispondi

    16 aprile 2014 a 14:26

    La redazione di Malgrado Tutto sa cose che io ignoro del tutto: mi dice che nell’unico movimento politico di Emilio Messana: “nascono ogni giorno incomprensioni”. Certo in un gruppo editoriale di radicate ascendenze fasciste il fatto che in un raggruppamento intriso di cultura politica il dibattito possa essere serrato sino al momento della decisione finale risulta ostico a capire. E per di più il fatto che solo attorno al PD stia nascendo il responsabile orientamento a rassodare INTESE convergenti che possano davvero risolvere l’ardua problematica economica sociale e civile che una necrosi triennale propiziata da tanti che di quel gruppo sono l’ossatura diviene motivo di dileggio più o meno ipocritamente e gesuiticamente ammantato. Ma non praevalebunt. I pupilli di Malgrado Tutto prima o poi devono rendere conto come risolvono le falle di incompatibilità ambientale che affliggono i padri padroni dei loro orripilanti inciuci oppure peggio se davvero vorranno portare il paese a continuare a pagare lo scotto di un nuovo commissariamento che qualora i soliti capi-inciuci venissero eletti renderebbero persino doveroso da parte della prevenuta prefettura di Agrigento per certi cosiddetti giochi di potere in itinere. Di sicuro con Emilio Messana ci stiamo di quelli assolutamente inattacabili che della politica vera e non bottegaia ne facciamo una religione che non guarda in faccia a nessuno manco a noi stessi se si devono espletare anche scabrose vigilanze democratiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *