Bersani Premier e Monti suo super ministro?

|




Sembra questa l’ipotesi più probabile. Da Palazzo Chigi al Colle, le incognite del dopo voto

altTre regioni per vincere. La competizione di fine febbraio premierà chi sarà in grado di conquistare i seggi per il Senato in palio in Lombardia, Campania e Sicilia. E’ in queste tre aree che si deciderà tutto. Bersani sa che il suo vantaggio considerevole di queste ore potrebbe non servirgli a nulla se fallirà lì. Che il centrosinistra sbanchi ovunque è comunque difficile. Ecco perché già si guarda agli scenari del dopo voto con inquietudine.

Mario Monti sogna di essere lui l’ago della bilancia. Con ottimismo i suoi lo danno in una forbice di consensi compresa tra il 15 ed il 25 per cento. Forse troppo. Silvio Berlusconi parla di rimonta, sembra attestato tra il 20 e 25 per cento, ma sono i prossimi 30 giorni quelli decisivi. Da Santoro è andato bene, ma una trasmissione televisiva non sposta più di un paio di punti percentuali.
Al momento tutte le ipotesi sul dopo voto restano in campo. La più probabile è che alla fine Bersani sarà Premier e Monti super ministro dell’economia, Casini Presidente del Senato, Pannella senatore a vita. Con Berlusconi nel ruolo di oppositore.
Il Cavaliere rischia però di dover guardarsi poi dalla voglia di autonomia e di emancipazione delle varie formazioni alleate, dalla Lega a la Russa.
A Maggio comunque si aprirà un’altra partita, quella per il Quirinale. La rosa dei nomi sottotraccia è esigua. Vi lavorano con costanza Giuliano Amato, Prodi, che al momento non sembra avere molte chance; potrebbe essere la volta buona per l’elezione di una donna: Emma Bonino ad esempio o Anna Finocchiaro, gradita anche al centro destra.
Ma il momento è liquido, tutto può cambiare in un soffio ed anche Grillo, in questo momento un po’ appannato, può rinascere nell’ultimo mese e irrompere nel palazzo con la forza dell’uragano.

Luigi Galluzzo

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *