Agrigento, “punita” per avere criticato l’amministrazione?

|




Fa discutere il trasferimento ad altri uffici di Alfonsina Quintini, che per dieci anni si è occupata del settore cultura. Il M5S esprime solidarietà alla funzionaria e chiede spiegazioni al sindaco

Alfonsina Quintini

Alfonsina Quintini

E’ polemica ad Agrigento tra Il Movimento Cinque Stelle e l’amministrazione comunale. I grillini  contestano  il trasferimento della dottoressa Alfonsina Quintini dal settore cultura del Comune agli uffici che si occupano di ecologia ed esprimono  piena solidarietà alla funzionaria che “per dieci anni – scrivono – ha avuto cura dei musei comunali della città e del settore culturale e adesso, a tre anni dalla pensione, viene mortificata dall’amministrazione del Sindaco del Pd, Marco Zambuto,  con il trasferimento negli uffici che si occupano di ecologia”.

“E’ così- chiede il M5S meetup Grilli di Agrigento – che vengono valorizzate dall’amministrazione del Pd le professionalità dei funzionari del Comune?

La dottoressa Quintini è stata – si legge ancora nella nota – protagonista del rilancio dell’attività del museo di Santo Spirito e più di recente di quello che ha sede nel Palazzo dei Filippini. Decine e decine di attività di indiscutibile valore documentano il suo impegno generoso ed intelligente. L’allestimento di mostre, convegni, un’intensa attività per ricostruire l’archivio fotografico e molte altre iniziative può ben intestarsi la funzionaria. Ricostruendo ciò che era stato abbandonato da tempo”.

“Gli uffici di cui era responsabile – si legge ancora nella nota – da un mese e mezzo sono guidati da una contrattista.

Da notizie di stampa emerge persino il sospetto che   all’origine del provvedimento di trasferimento ci sia la volontà di punirla per avere espresso alcuni commenti su facebook  che hanno dato fastidio al dirigente che ha preso l’incredibile decisione. Ma davvero nel Comune di Agrigento siamo arrivati a tanto ? Siamo allo spionaggio via Internet sulle attività e le opinioni dei dipendenti ? Domani guarderete dal buco della serratura?”

“Vogliamo allora che innanzitutto il Sindaco di Agrigento faccia chiarezza sulla vicenda. Questo trasferimento non ci piace, non ci convince. Non si tratta certamente di un premio, ma di una mortificazione per la dottoressa Quintini. La città che deve molto all’impegno di questa lavoratrice deve sapere. Il Sindaco deve rendere conto ai cittadini.

A chi giova questo trasferimento? Non si tiene in nessun conto il fatto che la dottoressa Quintini è la memoria storica  del patrimonio museale agrigentino? Perché la soprintendenza di Agrigento, con cui la dottoressa Quintini ha spesso collaborato, tace? Perché tace l’assessore alla cultura Maurizio Masone,  che nella giunta è la personalità che meglio conosce l’impegno della dottoressa Quintini? Un silenzio complice, che ci indigna.

Noi del Movimento Cinque Stelle Meetup Grilli di Agrigento – conclude la nota – chiediamo che venga immediatamente revocato il provvedimento di trasferimento della funzionaria Quintini e che le si riconoscano i molti meriti reintegrandola nelle responsabilità che ha assunto da un decennio”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *