Agrigento, Di Rosa: “Il parcheggio pluripiano non va ceduto ai privati”

|




L’ex vicepresidente del Consiglio comunale contesta l’atto di indirizzo del sindaco. “Cedere il parcheggio rappresenta una ulteriore sconfitta per chi amministra la città”.

Giuseppe Di Rosa

Giuseppe Di Rosa

Il parcheggio pluripiano di Agrigento di via Empedocle non deve essere ceduto ai privati. Giuseppe Di Rosa, ex vicepresidente del Consiglio Comunale di Agrigento, oggi presidente del comitato civico “mani Libere”, non condivide la decisione del sindaco, Lillo Firetto, il quale dispone con un atto di indirizzo l’affidamento del parcheggio ai privati.

“Il parcheggio di sei piani da affidare ai privati-sostiene Di Rosa- è una ulteriore sconfitta per chi amministra la città di Agrigento, i beni comunali vanno “amministrati” e non “alienati”, un bravo amministratore non è chi blocca una attività o se ne disfa ma colui il quale punta al rilancio e lo ottiene o quanto meno prima ci prova”.

“Va puntualizzato-continua Di Rosa- che il Parcheggio pluripiano in questione è una delle attività comunali che in ragione di quello che è potrebbe produrre utili alle casse comunali e che è gestito da personale comunale quasi interamente precario, se da una analisi dei costi  il Sindaco si è reso conto che il parcheggio attualmente costa alle casse comunali circa 250 mila euro annue, sarebbe opportuno che il sindaco si informi con i suoi dirigenti da quanto tempo lo stesso pluripiano non è interessato da manutenzione ordinaria visto che mancano financo le luci notturne ed i minimi requisiti per poterlo chiamare parcheggio custodito”.

“Perché darlo a privati e non creare una società di “terzo settore” pubblico privato che possa produrre utili alle casse comunali dando anche-conclude Di Rosa- la possibilità di lavorare a chi ne ha veramente voglia?”

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *